Eventi, notizie, immagini e curiosità dal Comune di Capannori
By studio videoevideo
Memorizza il sito come: pagina iniziale - aggiungi ai preferiti
> Territorio > Vernacolo Lucchese > La pe'orite
La pe'orite

Da millenni c'è una malattìa che tutti conoscino, ma che nessùn' ne parla, è la Pe’orite (da non confondere con la pleorite ).
La Pe’orite corpisce soprattutto l'omini sposati. I sintomi son pogo evidenti, difatti i mariti che ne soffreno, di solito non se n’accorgeno nemmeno, e i dottori la scopreno di rado, ma per prime lo vienghino a sapè’ solo le comari der paese.
Stranamente li scapoli sono immuni e tanti di lòro sono portatori sani der morbo, ansi cènno delle categorie di persone che han' la nomina d’èsse dell'untori (resta tutto da verificare) in testa ci sono i postini e l’idraulici. (quelli interrogati giurano e spergiurano che sono solo dicerie)
I primi sintomi ènno tarmente liggeri che pàssino guasi sempre inosservati, a parte quarche bebbole prurito ar cuoio capelluto che spesso viene attribuito alla forfora. Se anco di Pe’orite 'un è morto mai nessuno, anche se spesso la malattia viene accettata male, in artri casi ir malato si rassegna alla sù' condissione con filosofia, in quèr caso si chiama "Pe'orus Contentus". Quarche marito ha pròvo anco a cercà di contagià un artro marito, ma quando n'è ita bèn' è finita uno a uno.
L'origine della Pe’orite è sconosciuta, ma sembra che sia nata insieme ar matrimonio, e che sia trasmessa dalle mogli, sicchè l’origine della patologia si perde nella notte dè' tempi, ansi si pensa che la notte sia il momento più propizio per chiappalla.
In tanti han tentato di individuare dove s’annida il portatore e si son accorti che di preferenza il virus si rimpiatta nell’armadi e sotto i letti, ma se si riesce a intervenire in tempo, per risanare l’ambiente basta lascià la finestra aperta.
Malgrado li studi fatti da millenni a questa parte non esistino antidoti, ne' vaccini efficaci, ma già da secoli sembra che ci sia una correlassiòn' diretta tra la malattìa e la lontananza da casa der marito, addirittura durante ir medio evo s'accorseno che mettendoni un par di mutande di fèro alla moglie che restava sola a casa, quarche marito si sarvava dar fragello, ma prima di partì' non bisognava scordassi di tiranni ir collo ar fabbro der paese. Alcuni popoli del Medio Oriente per difendesi dar virusse ammàssino le mogli a sassate, ma l'epidemia incalza listesso
C'è chi combatte la malattìa co' la gelosia, ma c'ènno più gelosi co' la pe'orite addosso che stelle in cielo.
Io comunque son' sposato da più 30 anni e son' tranquillo, la mì filosofia è quella di mangià', be' e dormì' ........ tanto, fìn' a che 'un tu lo sai davélla….'un ti fà neanco male.

Gavorchio

Autori


Gavorchio

GavorchioDal "mitico" Gavorchio, una descrizione della spremitura a freddo delle olive con foto e versi in vernacolo. Una chicca!

- La ‘nsuppa alla frantoiana
- Storiella
- La bicicletta può far male al sesso
- Il Carosello
- Gli utenti fanno sesso in un comodo der Comune

- La letargia
- Ir trapianto
- Là per le France

- Polenta e baccalà
- Serpenti velenosi a toringo

- La pe'orite
- La Topa di 'Apandori
- Una lettera da un cicrista a un tumobilista
- Viva la 'Opa
- Ir temporale
- La Befana de' mì sogni
- La Befana in
- Progetto giovani (di qualche anno fa)

Loretta Caselli

- funghi
- i tordelli di mi' ma'
- la bistecca
- patate

Belli Raffaello

- Ero peggio der mi' gallo
- Lo voglio raccontà come novella
- Un posso più aspettà

Google

Cerca su capannorieventi.eu

Con: Google:  Yahoo:  MSN:
Rassegna Stampa Italiana ed Estera
Galleria Fotografica Eventi prima del 2009
Per la Vostra pubblicità su capannorieventi.eu telefonare al numero: 0583 429598, oppure riempire il seguente modulo.

Messaggio:
Inserisci qui la tua e-mail o telefono:
>