Eventi, notizie, immagini e curiosità dal Comune di Capannori
By studio videoevideo
> Territorio > Volontariato e Associazioni > Osservatorio per la Pace
News:

Vedi il sito dell'Osservatorio per la Pace

Venerdì 5 Febbraio 2010 - Incontro con Umberto Galimberti

29/01/10 - Il corpo delle donne - film-documentario

27/01/10 - Consiglio Comunale straordinario per ricordare le vittime della Shoah

22/01/10 - Documentario Il Convoglio sulla figura di Etty Hillesum

15/01/10 - Conversazione su Ilaria Alpi con Mariangela Gritta Greiner

15/01/10 - Inaugurazione Mostra fotografica "Cuori Pensanti"

I giorni della memoria 2010 - Dal 15 Gennaio al 15 Febbraio

Dante e Galileo ai tempi di Internet

Venerdì 18 Dicembre 2009 Dante e Galileo ai tempi di Internet - Scienza e umanesimo a confronto

"La Rivoluzione dell'Acqua"

Sabato 12 Dicembre 2009 Presentazione del libro "La Rivoluzione dell'Acqua"

Diventa amico di Osservatorio Per la Pace su Facebook

Vedi le altre notizie

Osservatorio per la Pace

“L’unica via per costruire una società diversa
è la condivisione del pane e della libertà”

ADOLFO PEREZ ESQUIVEL


L’Osservatorio per la Pace di Capannori nasce dall’intento di raccogliere l’eredità dei tanti
movimenti, associazioni e singoli cittadini che, di fronte alla insicurezza e inquietudine
suscitate dagli eventi drammatici scatenati dalle guerre in corso, si sono uniti per riaffermare
la necessità della Pace, della Libertà e della Pienezza del Diritto.
Mosso dalla volontà di riscoprire una identità umana in divenire, intende realizzare il desiderio
di una comune comprensione, impegno e partecipazione diffusa.


L’Osservatorio per la Pace, rappresenta uno strumento indipendente di partecipazione,
conoscenza e promozione
per chiunque persegua la dignità di ogni uomo come condizione
prioritaria dell’esistenza.
La costituzione dell’Osservatorio avvia un percorso condiviso con tutti i soggetti – associazioni,
scuole, gruppi informali, singoli cittadini - che da tempo traducono la loro spiccata vocazione
alla pace e alla giustizia sociale in azioni concrete sul territorio di Capannori.
Esso si propone come elemento di convergenza di questi sistemi salvaguardandone al
contempo la soggettività per tutelare il pluralismo, la vitalità e il patrimonio di esperienze
esistenti.


Principi e finalità

L’Osservatorio assume i seguenti principi ispiratori dai quali derivare i suoi obiettivi ed il
percorso progettuale:
a.1 PACE è una dimensione interiore. Sua premessa è un animo pacificato
• creare le premesse di una pace autentica nella conoscenza/accoglienza dei propri vissuti,
emozioni, paure
a.2 PACE è una modalità di relazione
• educare alla non violenza in tutte le relazioni interpersonali
b.1 PACE è partecipazione
• accrescere il pluralismo e la partecipazione dei cittadini ai processi decisionali
b.2 PACE è tra diversi
• promuovere: interculturalità, conoscenza delle diversità, scambio, percezione positiva dell’Altro
• salvaguardare le culture locali nel contesto della globalizzazione
b.3 PACE è “alla pari”. Non c’è pace nella prevaricazione
• superare la subalternità tra “noi e loro”, cittadini autoctoni ed immigrati, nord e sud del mondo
• favorire processi di crescita e autonomia dei sistemi sociali marginali
• promuovere equità nelle relazioni di genere
b.4 PACE è esperienza di pace
• educare alla pace attraverso pratiche di pace
• sviluppare categorie di inclusione attraverso esperienze di socialità e amicizia tra cittadini autoctoni
e cittadini stranieri nella consapevolezza che l’Altro è una categoria dell’esperienza, non del simbolico
c.1 PACE è dignità. Non c’è pace senza giustizia sociale
• promuovere e tutelare il diritto di ogni uomo a perseguire il pieno sviluppo della personalità secondo
i principi della propria coscienza:
- a livello locale, attraverso politiche sociali mirate,
- a livello internazionale attraverso progetti di cooperazione
c.2 PACE è un modello di sviluppo
•contrastare i meccanismi che determinano lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo e sulla natura
• analizzare criticamente il nostro modello di sviluppo per incidere sulle cause che generano
sfruttamento e ingiustizia
• comprendere i processi che orientano il mondo alla guerra e alla conflittualitą
• acquisire consapevolezza sull’interdipendenza tra i popoli
• orientare anche la cooperazione internazionale ad un modello di sviluppo rispettoso della storia e
della cultura dei popoli coinvolti
c.3 PACE è cambiamento dello status quo
• se lo status quo vede la maggioranza delle risorse del pianeta concentrate in una minoranza di
persone dobbiamo orientare l’azione al cambiamento delle scelte di vita, a partire dalla nostra
dimensione individuale e familiare
d.1 PACE è non violenza. Non c’è pace in guerra
• sviluppare il ripudio di tutte le guerre promuovendo uno spirito critico nei confronti delle politiche di risoluzione armata dei conflitti
• boicottare le fabbriche e la finanza della guerra senza trascurare il commercio e la produzione di
armi leggere
d.2 PACE è possibile. Guerra non è scontro di civiltà
• smascherare la mistificazione dei conflitti come scontri di civiltà ineludibili che ci suscita
rassegnazione, paura e odio razziale
• evidenziare il carattere prettamente sociale ed economico dei conflitti fra sistemi
• sostenere la praticabilità della pace
d.3 PACE ci compete. La guerra ci riguarda
• promuovere responsabilità individuale e sociale nel processo di costruzione della pace
• rendere consapevole la nostra comunità che le ripercussioni di tutte le guerre investono anche il
nostro sistema sociale, politico ed economico.
d.4 PACE è di tutti. Perseguirla non è esclusiva di una parte politica
• promuovere trasversalmente cultura di pace
• creare contesti interattivi e di confronto che valorizzino le energie di pace indipendentemente dalle matrici politiche


Strategie di intervento
Rispetto ai principi suindicati l’Osservatorio individua annualmente alcune aree tematiche
sulle quali focalizzare l’analisi e l’approfondimento e orientare strategie ed azioni mirate,
pur in un’ottica complessiva.


Nella consapevolezza che la presa di coscienza trasforma l’essere ed ispira l’agire,
l’Osservatorio sviluppa una dimensione in cui osservare sia presupposto del conoscere e
del comprendere.
In questo senso la strategia dell’Osservatorio è duplice:
- l’informazione come base per la conoscenza e la comprensione dei processi sociali;
- la formazione intesa come percorso educativo permanente - del bambino come
dell’adulto - che connota lo stile di vita.
La prospettiva è farne un laboratorio permanente di Pace dove si creino i presupposti per
sperimentare, costruire e praticare la Pace nelle due dimensioni:
- qui ed ora, nella nostra comunitą come premessa di un processo di pace che incida nel
sistema di valori personali e sociali, crei consapevolezza e orienti le azioni quotidiane;
- oltre i nostri confini territoriali e culturali per aprirci alla conoscenza diretta dell’Altro,
promuovere sentimenti di amicizia e interculturalità, condividere percorsi di costruzione di
pace e giustizia sociale con altri popoli e comunità.
Lo spirito è quello di pensare alto e fare cose piccole, concrete e diffuse per poter crescere
dall’esperienza.
L’Amministrazione comunale sostiene attivamente l’Osservatorio in un contesto di
condivisione e pari dignità con tutti i soggetti che lo compongono.


Requisiti per l’adesione
Possono aderire all’Osservatorio le associazioni, le istituzioni, i gruppi informali e i singoli
cittadini che si riconoscano nei suoi principi ed obiettivi e vogliano interagire con la comunità
di Capannori per la loro realizzazione.

Elenco Soggetti attivi - Anno 2007

Agenda 2007

AREA

PERIODO

INIZIATIVA - EVENTO

ACQUA,
bene comune

Gennaio/Marzo

TEMPESTE IN UN BICCHIER D'ACQUA - Anno 2007

  • Tirare l'acqua al proprio mulino

Uso industriale dell'acqua e fattori di crisi territoriale

  • Facile come bere un bicchier d'acqua

L'uso domestico dell'acqua tra spreco e comportamenti etici

  • Acqua e vento fanno frumento

Progetti di cooperazione internazionale

  • Smuoviamo le acque

Geopolitica dell'acqua - incontro con Giulio Marcon Campagna 'Sbilanciamoci'

 

Adesione alla Campagna nazionale per la raccolta firme per la proposta di legge a favore dell'acqua pubblica

Marzo

Proposta di Ordine del Giorno:  'Acqua - bene comune' elaborata dall'Osservatorio per la Pace e approvata all'unanimità dal Consiglio comunale di Capannori con Delib. n.18 del 13 marzo 2007

Educazione alla socialità e alla legalità

 

Aprile

25 Aprile

 

EDUCAZIONE ALL'ANTIFASCISMO

  • Zona d'ombra - storie di ordinario neofascismo

Videointerviste alle vittime della violenza fascista a Lucca
in collaborazione con Lu_cia Collettivo immagini appese e Comitato Genitori 'Fermiamo la violenza'

  • 25 aprile - Presidio antifascista

in collaborazione con Lu_cia Collettivo immagini appese e Comitato Genitori 'Fermiamo la violenza'

 

da Luglio

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SOCIALITà  - Costituzione di una rete con le scuole superiori di lucca  per la creazione di nuovi spazi di cittadinanza in collaborazione con la Provincia di Lucca e la Scuola per la Pace

9 Giugno

Progetto Ecomemoria
Un albero in memoria di una vittima della dittatura cilena
in collaborazione con il Liceo Majorana

 

Adozione di una vite nei terreni confiscati alle mafie
in collaborazione con l'Ass.ne Libera

 

1 Maggio

Concerto 1 maggio:  Festa del lavoro
Stand dell'Osservatorio per la Pace

Diritti

Luglio

Proposta di mozione sulla riapertura del caso Scieri 
in collaborazione con Libera

 

 

Gli Stati Uniti sono ancora una democrazia?
Incontro con Silvia Baraldini in rete con il Comune di Gallicano

Finanza etica

 

Proposta di Ordine del Giorno sulla Finanza etica (in attesa di discussione nel Consiglio comunale)

25 Maggio

Dalle banche armate alle tesorerie etiche - incontro con Giorgio Beretta Presidente  della Campagna Nazionale contro le Banche armate

 

Costruzione di una rete istituzionale per le tesorerie etiche

Intercultura

 

 

 

 

 

 OLTREPASSARE - CAPANNORI ETNICA

  • Mostra  intercultura sull'acqua 

Gestione dei laboratori a cura delle associazioni dell'Osservatorio

  • Torneo multiculturale di solidarietà

Mercatino dei prodotti dell'ingegno degli immigrati
Laboratori di cucina etnica
Video-interviste ai cittadini immigrati
Coinvolgimento dei cittadini immigrati del territorio a cura del Coordinamento Migranti dell'Osservatorio per la Pace

  • Stand tematico con le associazioni dell'Osservatorio per la Pace

 

Luglio

Videointervista 'Se ti senti parte' - I cittadini del mondo si raccontano
Proiezione nell'ambito del Meeting internazionale dei Popoli di Cecina

da Ottobre

Ciclo di  iniziative di convivialità e intercultura decentrate nel territorio

 

'Mare' Rappresentazione teatrale a cura degli studenti dell'Istituto superiore 'Giorgi'

Dicembre

Concerto di solidarietà 'Vijay and Joyful Angels' - 100 artisti per la solidarietà
Organizzazione happening musicale e iniziative collaterali
in collaborazione con il maestro Vijay Pierallini

Informazione

ogni Mercoledì
dal 29 Agosto
al 26 Settembre

FUORI FREQUENZA autobiografia del nuovo Millennio - Rassegna di  Video-informazionein collaborazione con il Lu_cia Collettivo Immagini Appese e I Raggi di Belen

 

  • Sembrava una macelleria messicana

Ordine pubblico  documentario del Genoa Legal Forum sul G8 2001
Solo limoni  documentazione video-poetica di Giacomo Verde
Intervengono Haidi Giuliani senatrice, Giacomo Verde regista, Carlo Bachschmidt del Genoa Legal Forum

 

  • Il risveglio del Sudamerica

La rivolta dell’America Latina  documentario di Silvestro Montanaro sul sogno bolivarista venezuelano
Intervengono Silvestro Montanaro giornalista, Aldo Zanchetta Coordinamento toscano di sostegno alla lotta zapatista

 

  • In Iraq vive un popolo

Ist’imariyah controvento tra Napoli e Baghdad  film-documentario di Michelangelo Severgnini e Alessandro Di Rienzo (produzione Peace reporter)
Intervengono Michelangelo Severgnini regista, Alessandro Di Rienzo autore, Franco Cardini storico-Università di Firenze, Franco Fracassi giornalistadocumentarista

C’era una volta Babilonia - Archeologia ed arte in Iraq  Mostra fotografica di Franco Fracassi

  • Accadde l’11 settembre 

Giulietto Chiesa eFranco Fracassi presentano il progetto e un estratto del loro film ZERO - Inchiesta sull’11 settembre che sarà proiettato in anteprima ad Ottobre

 

  • Movimenti dal basso

No Tav - Gli indiani della valle  documentario di Adonella Marena
Intervengono Adonella Marena regista, esponenti del movimento No Tav

 

Cultura di pace

24 Febbraio

'Hasta la ultima piedra'  Videodocumentario sulle comunità di Pace della Colombia
in collaborazione con Colombia vive! Rete Italiana di solidarieta’ con le Comunita’ di pace colombiane e il Gruppo 'Letture del presente'

12 Maggio

Marcia per la Pace di Camigliano: diritto alla vita, diritto alla pace
In collaborazione con la Circoscrizione n.2 e le scuole primarie e secondarie di Capannori (Circoscrizione 1 e 2)

 

5 Ottobre

 

SETTIMANA DELLA PACE

  • La decrescita felice

Incontro con esperti

  • Marcia dell'acqua lungo i percorsi delle fonti locali

 

  • Adotta un popolo

Accoglienza di un esponente delle comunità di Pace della Colombia in collaborazione con il Coordinamento naz. EELL Pace e il Gruppo 'Letture del Presente'

7 Ottobre

Marcia della Pace Perugia-Assisi
Partecipazione e organizzazione di un treno speciale in collaborazione con la Provincia di Lucca - Scuola per la Pace

Per informazioni: Ufficio Pace

Via Carlo Piaggia, 12
55012 CAPANNORI
tel. 0583 428444   fax 0583 428426
mail: pace@comune.capannori.lu.it   
a.ceccarelli@comune.capannori.lu.it
www.comune.capannori.lu.it

Coordinatrici dell'Osservatorio per la Pace: Rachele Motta e Sara Tocchini

Google

Cerca su capannorieventi.eu

Con: Google:  Yahoo:  MSN:
Rassegna Stampa Italiana ed Estera
Galleria Fotografica Eventi prima del 2009
Per la Vostra pubblicità su capannorieventi.eu telefonare al numero: 0583 429598, oppure riempire il seguente modulo.

Messaggio:
Inserisci qui la tua e-mail o telefono:
>