www.capannorieventi.eu

RSS

NOVEMBRE 2008 Home Archivio notizie Archivio notizie di Novembre

Data della notizia: 08/11/2008

La cerimonia si è svolta in una gremita sala del consiglio

CAPANNORI HA FESTEGGIATO IL TRENTENNALE
DELL’INAUGURAZIONE  DEL PALAZZO COMUNALE

Presente anche l’ex ministro dell’Interno Rognoni. Del Ghingaro: “Una giornata molto importante nel segno della riscoperta della nostra memoria”

“La giornata di oggi è un momento molto importante nel segno della riscoperta della nostra memoria, che rende più forte il senso di appartenenza alla comunità capannorese, che è cresciuta e che si è sviluppata negli ultimi trenta anni”. E’ questo uno dei passi più salienti dell’intervento del sindaco di Capannori, Giorgio Del Ghingaro, durante la festa finale di Capannori Trentanni, che si è svolta questa mattina (sabato 8 novembre) in una gremita sala del consiglio comunale. Un festeggiamento che si è svolto in onore del trentennale dell’inaugurazione della sede comunale, che fino a 30 anni fa si trovava in piazza del Suffragio a Lucca.
A prendere la parola, oltre al sindaco Del Ghingaro sono stati il presidente della Provincia, Stefano Baccelli, l’assessore regionale Eugenio Baronti, Piero Brocchini, vice sindaco nel 1978, Gloria Betti, rappresentante dei dipendenti, Luciano Luciani, coordinatore del progetto Capannori Trentanni, l’Arcivescovo di Lucca, monsignor Italo Castellani e l’ex ministro dell’Interno, Virginio Rognoni, che inaugurò la sede comunale nel 1978. Tra il pubblico erano presenti anche alcuni membri del comitato d’onore di Capannori Trentanni, l’ex senatore Arturo Pacini, l’onorevole Raffaella Mariani, l’assessore regionale Giuseppe Bertolucci, il sindaco di Lucca, Mauro Favilla, il questore di Lucca, Maurizio Manzo, rappresentanti dei Carabinieri e della Guardia di finanza, nonché ex sindaci, amministratori presenti e degli anni passati, rappresentanti delle associazioni e numerosi cittadini.
Nel corso del proprio intervento il sindaco Del Ghingaro ha anche ricordato come “per il Comune di Capannori l’avere una sede in un comune limitrofo, quello di Lucca, fosse un paradosso”. Il primo cittadino ha poi passato in rassegna alcuni fatti salienti del 1978, come l’uccisione di Aldo Moro e della sua scorta, l’elezione del Presidente della Repubblica Sandro Pertini, le morti dei papi Paolo VI, Giovanni Paolo I e l’elezione di Giovanni Paolo II. 
“Per la comunità capannorese l’apertura della nuova sede comunale è stata un momento storico, che ha dato il via alla crescita di Capannori – ha proseguito Del Ghingaro – come lo dimostrano le grandi imprese del settore cartario e calzaturiero ma anche quelle piccole attività che danno forza a questo Comune. Allo sviluppo del territorio hanno contribuito anche le associazioni, che sono una grande risorsa, le quaranta frazioni, che rendono unico Capannori, e tutti i cittadini”.
“Quella di oggi non è una festa qualsiasi ma un tributo all’importanza della memoria – ha dichiarato Virginio Rognoni –. Una memoria che deve essere ancora oggi presente dentro di noi perché è la base della convivenza civile da cui è nata la Costituzione”. L’ex ministro dell’Interno si è poi collegato a quanto detto prima dal sindaco ed ha ricordato il suo 1978, “un anno denso di avvenimenti, anche tragici”. Rognoni ha poi parlato del momento dell’inaugurazione del 1978 che fu “molto sentita dalla comunità locale, proprio perché il nuovo palazzo comunale andava a porre rimedio a un’anomalia rappresentata dalla sede fuori del proprio territorio”. L’ex ministro, infine, ha sottolineato il valore simbolico dello svolgimento della festa proprio all’interno della sala del consiglio comunale, “luogo dello scontro tra maggioranza e opposizione, che è simbolo della democrazia”.
All’inizio della cerimonia sono stati proiettati un video su Capannori realizzato da Michele Moretti e le foto del concorso fotografico indetto dal Comune che aveva come tema “Capannori Trentanni”. Al termine della festa i presenti hanno visto il filmato intitolato “Capannori fra ieri e oggi: una comunità aperta”, realizzato dall’amministrazione comunale, che parla degli ultimi trent’anni di Capannori, con varie testimonianze. Infine si è svolta la consegna, da parte del sindaco Del Ghingaro e di Rognoni, delle medaglie d’argento agli ex primi cittadini dal dopoguerra a oggi. Un’altra medaglia è poi stata consegnata a tutti gli ex amministratori e a quelli attuali. Tutti i presenti, poi, hanno potuto prendere alcune copie delle varie pubblicazioni che sono state realizzate dall’amministrazione comunale in occasione di Capannori Trentanni.

Capannori, 08 Novembre 2008

Stampa l'articolo Stampa l'articolo

Le ultime 10 notizie del mese