Eventi, notizie, immagini e curiosità dal Comune di Capannori
By studio videoevideo
Memorizza il sito come: pagina iniziale - aggiungi ai preferiti
> Articoli > Capannori verso rifiuti zero

 

“CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO”
Grande partecipazione al convegno  svoltosi oggi a Villa Bruguier di Camigliano

Un momento del convegno

Un momento del convegnoL’iniziativa è stata realizzata dal Comune, in collaborazione con Ascit e Zerowaste
Il professor Paul Connett ha spiegato come raggiungere questo obiettivo entro il 20w20-2025. No agli inceneritori, no alle discariche, no alla società ‘usa e getta’, sì ad un’economia sostenibile nel settore dei rifiuti. Questa la posizione del professor Paul Connet dell’università americana di St.Lawrence Canton, intervenuto stamani (sabato 24 febbraio) al  partecipato convegno “Capannori verso  rifiuti zero” svoltosi a Villa Bruguier di Camigliano, dopo l’adesione di Capannori, unico comune a livello nazionale, al progetto internazionale Rifiuti Zero. Nel corso  della giornata di studio promossa dal Comune di Capannori, dall’azienda Ascit e da Zerowaste, Connet  ha svelato la ricetta per raggiungere l’obiettivo dei rifiuti zero entro il 2020.
“Ci vogliono principalmente tre condizioni – ha detto Connet - la responsabilità industriale, con la ricerca ad esempio di nuovi materiali sostenibili nella produzione degli imballaggi, la responsabilità della comunità locale ed una buona leadership politica”.
 “Per Capannori, alla luce degli ottimi risultati della raccolta porta a porta che in alcune frazioni ha raggiunto l’82% di differenziato, l’obiettivo rifiuti zero appare sempre più realistico – ha detto il sindaco, Giorgio Del Ghingaro –. Entro il 2007 circa la metà della popolazione di Capannori sarà infatti coinvolta nel porta a porta. Per raggiungere risultati ancora migliori – ha detto ancora Del Ghingaro.  E’ importante lavorare sulla frazione del rifiuto organico. Ribadisco la disponibilità dell’amministrazione comunale ad ospitare sul proprio territorio un impianto di compostagggio, per il trattamento del compost di qualità. Se il piano provinciale dei rifiuti prevederà un impianto da 25 mila tonnellate il sito proposto dal Comune è nell’area di Carraia, se l’impianto avrà dimensioni maggiori il luogo da noi individuato è nell’area del Frizzone”.
 Il convegno, presieduto dal presidente di Ascit spa, Carlo Pierotti, ha visto una grande partecipazione di cittadini e di rappresentanti di vari enti ed associazioni. Dopo i saluti del sindaco sono intervenuti, Paul Connet, che ha tenuto una relazione sul tema ”La strategia rifiuti zero a livello internazionale”, Enzo Favoino della Scuola Agraria del Parco di Monza, che ha affrontato il tema “La raccolta differenziata intensiva e il recupero dello scarto organico: strategie e prospettive” e Rossano Ercolini della Rete Nazionale Rifiuti Zero che ha parlato  dei “Rifiuti Zero a livello locale”.
 A chiudere i lavori è stato l’assessore all’ambiente Eugenio Baronti il quale ha collocato l’obiettivo dei rifiuti zero nell’ambito del progetto più ampio che il Comune sta portando avanti in campo ambientale, volto al risparmio energetico e al consumo etico ed ha sottolineato che a Capannori per la prima volta in assoluto si è raggiunta una diminuzione della produzione dei rifiuti pari al 2%.
Al convegno hanno portato i loro saluti l’assessore regionale al bilancio, Giuseppe Bertolucci e l’assessore provinciale all’ambiente, Maura Cavallaro. Entrambi hanno plaudito alla politica dei rifiuti portata avanti da Capannori, ritenuta all’avanguardia a livello provinciale e regionale.

I DATI DELLA RACCOLTA PORTA A PORTA

Su tutto il territorio comunale nel 2006 la raccolta differenziata dei rifiuti ha sfiorato quota 48%, con un picco di oltre il 52% nel mese di dicembre. In alcune frazioni dove si pratica la raccolta ‘porta a porta’ (Marlia e Lammari)  è stato raggiunto l’82%. Questo dato straordinario è stato ottenuto in soli 11 mesi . Ciò ha significato  4.360 tonnellate in meno in discarica. Una tonnellata di rifiuti in discarica costa all’azienda 160 euro circa. Di  conseguenza sono stati risparmiati 700 mila euro in soli 11 mesi reinvestiti in mezzi ed occupazione. Da novembre 2006 il porta a porta è stato esteso anche a Guamo, Coselli, Badia di Cantignano, Vorno e Verciano.
 Entro il 2007 sarà ulteriormente esteso a 10 frazioni centrali del territorio: Capannori, Lunata, Santa Margherita, Carraia, Pieve San Paolo, Toringo, Parezzana, Tassignano, Paganico e una parte di Massa Macinaia, per un totale di circa 13.000 persone coinvolte. A quel punto la popolazione capannorese interessata dalla raccolta domiciliare dei rifiuti sarà intono alle 25 mila unità. (più della metà della popolazione di Capannori).
L’obiettivo è raggiungere il 60% di differenziato entro il 31 dicembre 2007, il 70% entro il 2008 e spermenatre una TIA calibrata sulla riduzione effettiva di rifiuti per ogni singola utenza.
Di pari passo con l’estensione del ‘porta a porta’, le famiglie interessate avranno diritto all’applicazione delle riduzione della TIA pari al  20% della tariffa applicata

CHI E’ PAUL CONNETT

Paul Connett con il sindaco Giorgio Del GhingaroPaul Connett con il sindaco Giorgio Del Ghingaro

Il Dott. Paul Connett è professore di chimica alla St Lawrence University a Canton, New York, in cui ha insegnato per 15 anni. Ha ottenuto la laurea in scienze naturali all’università di Cambridge ed il suo Ph.D. in chimica all’università di Dartmouth negli Stati Uniti. Negli ultimi 14 anni ha studiato le problematiche della gestione dei rifiuti, con un’attenzione particolare ai pericoli derivanti dall’incenerimento ed alle alternative di non combustione più sicure e più sostenibili. Ha partecipato a numerosi congressi internazionali sulla diossina e con il suo collega Tom Webster ha presentato sei documenti a questi simposi, che successivamente sono stati pubblicati in Chemosphere. Ha condotto 1500 presentazioni pubbliche su queste edizioni in 48 stati degli USA ed altri 40 paesi. Con la sua moglie Ellen pubblica il bollettino "Waste not" (Rifiuti zero). Con Roger Bailey, professore di Belle Arti all’università St Lawrence, ha prodotto oltre 40 videotape sulla gestione dei rifiuti, sulla diossina e su altre situazioni ambientali.

Capannori, 24 febbraio 2007

Google

Cerca su capannorieventi.eu

Con: Google:  Yahoo:  MSN:
Rassegna Stampa Italiana ed Estera
Galleria Fotografica Eventi prima del 2009
Per la Vostra pubblicità su capannorieventi.eu telefonare al numero: 0583 429598, oppure riempire il seguente modulo.

Messaggio:
Inserisci qui la tua e-mail o telefono:
>